Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Xagena Mappa

Risultati ricerca per "Tromboembolismo"

La fibrillazione atriale è associata a un'alta incidenza di ictus / tromboembolismo. CHADS2 assegna punti alle diverse variabili cliniche per identificare il rischio di ictus. Il punteggio CHA2DS2-VAS ...


I pazienti che assumono Digossina ( Eudigox, Lanoxin ) per controllare la fibrillazione atriale presentano un rischio di morire del 27% maggiore rispetto ai pazienti con fibrillazione atriale che non ...


Pazienti con malattia renale cronicaLa malattia renale cronica costituisce un fattore di rischio sia per eventi tromboembolici che di sanguinamento nei pazienti con fibrillazione atriale. Recenti risu ...


Lo studio RE-LY ( Randomized Evaluation of Long-term anticoagulant therapY with dabigatran etexilate ) è uno studio prospettico, randomizzato, in aperto, di fase III che ha confrontato due dosi in cie ...


Diverse evidenze scientifiche hanno rafforzato l’approccio basato sul fattore di rischio in riferimento alla stratificazione del rischio di ictus. Con l’introduzione dei nuovi anticoagulanti orali l’a ...


Il management acuto della fibrillazione atriale ha come obiettivo quello di proteggere i pazienti dagli eventi tromboembolici e di migliorare la funzione cardiaca.La gravità dei sintomi correla ...


La fibrillazione atriale ( FA ) è la più comune delle aritmie cardiache con un’incidenza che aumenta all’aumentare dell’età. Nei soggetti con più di 69 an ...


La fibrillazione atriale è la più comune tachiaritmia riscontrata nella pratica clinica e rappresenta la più comune causa di ictus embolico. Riuscire a ripristinare il ritmo sinusale in modo da ridurr ...


Sono stati sviluppati nuovi anticoagulanti orali per la prevenzione dell'ictus nella fibrillazione atriale per essere dati in dosi fisse, senza la necessità del monitoraggio di routine che ha ostacola ...


La fibrillazione atriale parossistica non-valvolare è associata ad un elevato rischio di tromboembolismo e a problemi emodinamici. Pertanto anche se l’aritmia cessa spontaneamente entro le 24 ore i ...


La fibrillazione atriale è un ben noto fattore di rischio per l'ictus e il tromboembolismo, ed è un’aritmia comorbida frequente nei pazienti con defibrillatori cardioverter impiant ...


Sono stati valutati i fattori di rischio individuali che compongono il punteggio CHADS2 ( insufficienza cardiaca congestizia, ipertensione, età maggiore o uguale a 75 anni, diabete mellito, ict ...


Boehringer Ingelheim, il produttore di Dabigatran etexilato ( Pradaxa ), ha informato i medici europei della necessità di effettuare il test di funzionalità renale prima di prescrivere q ...


L’ablazione transcatetere con radiofrequenza atriale sinistra è diventata una procedura di routine per il trattamento della fibrillazione atriale.Uno studio ha valutato mediante risonanza ...


La fibrillazione atriale aumenta in modo sostanziale il rischio di ictus ischemico, ma questo rischio varia tra i singoli pazienti con questa aritmia, e gli attuali schemi di stratificazione del risch ...