Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Xagena Mappa

La fosfodiesterasi di tipo 4 della adenosina monofosfato ciclico protegge dalle aritmie atriali


Uno studio ha valutato se la fosfodiesterasi ( PDE ), PDE4, che degrada l'adenosina monofosfato ciclico ( cAMP ), sia espressa nell'atrio umano e contribuisca al controllo della stabilità elettrica.

La fibrillazione atriale è accompagnata da un rimodellamento profondo dei recettori di membrana e da alterazioni nella regolazione dell'equilibrio del Ca2+ cAMP-dipendente.

Dal momento che sono responsabili per l'idrolisi del cAMP, le fosfodiesterasi potrebbero giocare un ruolo in questa condizione.

Nel cuore di roditore, PDE4 contribuisce fino al 60% dell'attività idrolitica del cAMP. Tuttavia, il suo ruolo nel cuore umano rimane controverso.

La corrente nei canali tipo L del Ca2+ e il rilascio spontaneo di Ca2+ sono stati registrati in miociti umani atriali isolati.

cAMP intracellulare in vivo è stato misurato con immagini di risonanza a fluorescenza con trasferimento di energia.
La forza contrattile e le aritmie sono state registrate nelle trabecole atriali umane.
L'attività della fosfodiesterasi è stata misurata nel tessuto atriale umano dei pazienti nel ritmo sinusale e nella fibrillazione atriale permanente.

PDE4 è espressa nei miociti atriali umani e rappresenta circa il 15% della totale attività della fosfodiesterasi.
PDE4D rappresenta il maggiore sottotipo di PDE4.

L'inibizione di PDE4 ha aumentato cAMP intracellulare e la corrente del Ca2+di tipo L e ha drasticamente ritardato il loro decadimento dopo una breve stimolazione beta-adrenergica.

L'inibizione di PDE4 ha anche aumentato la frequenza del rilascio spontaneo di Ca2+ al basale, così come la risposta contrattile e l'incidenza di aritmie in strisce atriali umane durante la stimolazione beta-adrenergica.

La totale attività della fosfodiesterasi è diminuita con l'età e l'attività relativa di PDE4 è risultata più bassa nei pazienti con fibrillazione atriale permanente rispetto ai controlli del ritmo sinusale di pari età.

In conclusione, PDE4 è fondamentale nel controllo dei livelli di cAMP e quindi nell'afflusso e rilascio di Ca2+ nel muscolo atriale umano, limitando così la suscettibilità alle aritmie. ( Xagena2012 )

Molina CE et al, J Am Coll Cardiol 2012; 59: 2184-2190


Cardio2012



Indietro