52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

ICD: meccanismi e predittori delle alterazioni elettriche dei cateteri Riata


I cateteri del defibrillatore cardioverter impiantabile Riata e Riata ST hanno mostrato di essere inclini a cedimento strutturale e a problemi elettrici.

Uno studio ha cercato di determinare i predittori, i meccanismi e il periodo di presentazione dei problemi elettrici dei cateteri Riata / Riata ST.

Sono stati studiati tutti i pazienti ( n=314 ) che sono stati sottoposti a impianto dei cateteri Riata / Riata ST presso la Weill Cornell Medical College a New York con un periodo di follow-up maggiore o uguale a 90 giorni.

Nel corso di un follow-up mediano di 4.1 anni, il tasso di problemi elettrici dei cateteri Riata è stato pari al 6.6 %.

Il tasso dei conduttori esternalizzati tra i conduttori con alterazioni è stato del 57%.

L' analisi di 10 cateteri espiantati ha rivelato che 5 ( 50% ) cateteri presentavano una alterazione elettrica a causa di abrasioni del rivestimento del conduttore ETFE ( etilene tetrafluoroetilene ).

Il genere femminile ( hazard ratio, HR=2.7; p=0.04 ) e l'età ( HR=0.95; p inferiore a 0.001 ) erano predittori multivariati di malfunzionamento dei cateteri.

E’ stato notato che il tasso di fallimento dei cateteri Riata inizialmente aumentava esponenzialmente con una potenza di 2.1 ma i cateteri impiantati da 4 anni avevano un pattern lineare di alterazione con una potenza di 1.0.

In conclusione, la giovane età e il sesso femminile sono predittori indipendenti di alterazione dei cateteri Riata.
La perdita di integrità dei cavi conduttori con rivestimento a base di ETFE è una importante modalità di problema elettrico dei cateteri Riata. ( Xagena2013 )

Cheung JW et al, Heart Rhythm 2013; 10: 1453-1459

Cardio2013



Indietro