Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Da evitare l’associazione dell’antipsicotico Ziprasidone con farmaci che prolungano l’intervallo QT


Lo Ziprasidone è un antipsicotico, che agisce sui recettori 5-HT2 e D2, con una maggiore affinità per i recettori 5-HT2.
Questo farmaco è efficace sia sui sintomi positivi che negativi della schizofrenia.
L’impiego dello Ziprasidone è associato generalmente ad un limitato aumento di peso o a nessun aumento, questo lo differsenzia dagli altri antipsicotici.
I più comuni effetti indesiderati dello Ziprasidone sono: cefalea, sonnolenza e movimenti involontari.
Lo Ziprasidone può produrre allungamento dell’intervallo QT, pertanto non dovrebbe essere somministrato assieme ad altri farmaci che provocano lo stesso effetto, come: Dofetilide , Sotalolo, Chinidina, Tioridazina, Clorpromazina, Droperidolo, Pimozide, Moxifloxacina, Meflochina, Pentamidina, Triossido di Arsenico, Dolasetron, Probucolo, Tacrolimius.
Inoltre lo Ziprasidone dovrebbe essere evitato nei pazienti con sindrome del QT lungo e nei pazienti con storia di aritmie cardiache.

Fonte: FDA 2002

Farmacovigilanza.net


Xagena2002



Indietro