Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Correlazone tra morfologia dell’auricola sinistra e rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale


Uno studio ha esaminato l'auricola atriale sinistra mediante tomografia computerizzata ( TC ) e risonanza magnetica ( MRI ) per classificare diverse morfologie di auricola atriale sinistra, e correlare la morfologia con una storia di ictus o attacco ischemico transitorio ( TIA ).

L'auricola atriale sinistra rappresenta una delle principali fonti di formazione di un trombo cardiaco responsabile di TIA o di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale.

Sono stati studiati 932 pazienti con fibrillazione atriale refrattaria al trattamento farmacologico, che stavano programmando di sottoporsi ad ablazione transcatetere.

Tutti i pazienti sono stati sottoposti a TC o MRI cardiaca dell’auricola atriale sinistra, e sono stati sottoposti a screening per storia di TIA o ictus.

Sono state impiegate quattro diverse morfologie per categorizzare l’auricola atriale sinistra: Cactus, Chicken Wing, Windsock e Cauliflower.

Sono state analizzate le tomografie computerizzate di 499 pazienti e le scansioni di risonanza magnetica di 433 pazienti ( età 59 anni; il 79% era di sesso maschile e il 14% aveva punteggio CHADS(2) maggiore o uguale a 2 [ insufficienza cardiaca congestizia, ipertensione, età superiore a 75 anni, diabete mellito e precedente ictus o attacco ischemico transitorio ] ).

La distribuzione delle diverse morfologie di auricola atriale sinistra era Cactus ( 30% ), Chicken Wing ( 48% ), Windsock ( 19% ) e Cauliflower ( 24,3% ).

Dei 932 pazienti, 78 (8%) avevano una storia di ictus ischemico o TIA.
La prevalenza di ictus o TIA pre-procedurali di morfologia a Cactus, Chicken Wing, Windsock e Cauliflower è stata, rispettivamente, del 12%, 4%, 10% e 18% ( p=0.003 ).

Dopo il controllo per punteggio CHADS(2), sesso e tipo di fibrillazione atriale in un modello logistico multivariato, la morfologia Chicken Wing è risultata avere il 79% di probabilità in meno di avere un storia di ictus o TIA ( odd ratio, OR=0.21; p=0.036 ).

In un modello multivariato separato, la morfologia Chicken Wing è stata considerata come gruppo di riferimento e sono state fatte valutazioni della probabilità di ictus in altri gruppi in relazione al riferimento.

Rispetto a Chicken Wing, Cactus aveva una probabilità 4.08 volte maggiore ( p=0.046 ), Windsock 4.5 volte ( p=0.038 ) e Cauliflower 8.0 volte ( p=0.056 ) di aver sofferto di un ictus o di un TIA.

In conclusione, i pazienti con morfologia Chicken Wing dell’auricola atriale sinistra hanno meno probabilità di avere un evento embolico anche dopo aver controllato per le comorbidità e punteggio CHADS(2).
Se confermati, questi risultati potrebbero avere un impatto rilevante sulla gestione con terapia anticoagulante dei pazienti a basso-intermedio rischio di ictus / TIA. ( Xagena2012 )

Di Biase L et al, J Am Coll Cardiol 2012; 60: 531-538


Cardio2012 Neuro2012



Indietro