Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Associazione tra sesso ed esiti del trattamento di ablazione della fibrillazione atriale rispetto alla terapia farmacologica: studio CABANA


Tra i pazienti con fibrillazione atriale, le donne hanno meno probabilità di ricevere l'ablazione transcatetere e possono avere più complicazioni e risultati meno duraturi.

La maggior parte delle informazioni sulle differenze sesso-specifiche dopo l'ablazione proviene da dati osservazionali.
È stato prespecificato un esame degli esiti per sesso nello studio CABANA ( Catheter Ablation Versus Antiarrhythmic Drug Therapy for Atrial Fibrillation ) su 2.204 pazienti.

CABANA ha randomizzato pazienti con fibrillazione atriale di età maggiore o uguale a 65 anni o inferiore a 65 anni con uno o più fattori di rischio per ictus a una strategia di ablazione transcatetere con isolamento della vena polmonare rispetto alla terapia farmacologica con agenti per il controllo della frequenza / ritmo.

L'esito composito primario era la morte, l'ictus con disabilità, sanguinamento grave o arresto cardiaco; gli esiti secondari chiave includevano la recidiva di fibrillazione atriale.

CABANA ha randomizzato 819 donne ( 37% ) ( ablazione 413, farmaco 406 ) e 1.385 uomini ( ablazione 695, farmaco 690 ).
Rispetto agli uomini, le donne erano più anziane ( età media, 69 anni rispetto a 67 anni per gli uomini ), erano più sintomatiche ( Canadian Cardiovascular Society AF Severity Class 3 or 4: 48% rispetto a 39% per gli uomini ), avevano più insufficienza cardiaca sintomatica ( classe NYHA maggiore o uguale a II: 42% versus 32% per gli uomini ) e più spesso avevano un pattern di fibrillazione atriale parossistica all'arruolamento ( 50% versus 39% per gli uomini ) ( P minore di 0.0001 per tutti ).

Le donne hanno avuto meno probabilità di sottoporsi a procedure di ablazione accessorie ( vena non-polmonare ) eseguite durante la procedura indice ( 55.7% vs 62.2% negli uomini, P=0.043 ) e le complicanze del trattamento sono state rare in entrambi i sessi.

Per l'esito primario, l'hazard ratio ( HR ) per coloro che sono stati sottoposti ad ablazione rispetto alla terapia farmacologica è stato di 1.01 nelle donne e di 0.73 negli uomini ( P per interazione=0.299 ).

Il rischio di fibrillazione atriale ricorrente è risultato significativamente ridotto nei pazienti sottoposti ad ablazione rispetto a quelli trattati con terapia farmacologica indipendentemente dal sesso, ma l'effetto è stato maggiore negli uomini ( HR=0.64 per le donne rispetto a 0.48 per gli uomini; P interazione=0.060 ).

Non sono state osservate differenze di strategia correlate al trattamento clinicamente rilevanti negli esiti clinici primari e secondari di CABANA tra uomini e donne, e non sono state riscontrate differenze di sesso negli eventi avversi.
I risultati dello studio CABANA supportano l'ablazione transcatetere come strategia di trattamento efficace sia per le donne che per gli uomini. ( Xagena2021 )

Russo AM et al, Circulation 2021; 143: 661-672

Cardio2021



Indietro